UtUnumSint

meditazione precedente

 

  XXX Domenica tra l’anno 25.10.2020: L’unica cosa necessaria.

 

.Ave Maria, fratelli, il Regno di Dio è tra voi!

 

Pensiero per oggi: – Che cosa dobbiamo mettere prima di tutto? –

 

La crisi morale della società e degli uomini, delle istituzioni e delle nazioni in cui il nostro mondo è precipitato è causata dal fatto che non c’è più nessuno che cerchi Dio, dal più grande e più in alto, al più povero e più piccolo. Tutti hanno trascurato l’unica cosa necessaria per la vita, il comandamento primo e più grande di Dio, senza il quale non ci può essere luce sulla nostra terra, né vita, né pace. Dio non ha assoggettato il mondo a degli Angeli, a delle Potenze, a delle Virtù o a delle Istituzioni, ma alla conoscenza di Dio nell’intimo dell’uomo. Senza tale conoscenza tutto si sfascia e muore. Per questo una prostituta che pensi Dio e Lo cerchi con tutta la sua povertà addosso, precede di molto nel Regno di Dio quanti pur essendo al vertice di potenze e virtù, non si preoccupano personalmente di capire le lezioni severe che Dio dà a noi attraverso così tanti e gravi avvenimenti. Perché non c’è più nessuno che cerchi di conoscere Dio? Perché tutti parlano di società, istituzioni, uomini, e più nessuno parla di Dio? Creati per conoscere Dio, per che cosa viviamo? Di che cosa ci preoccupiamo? Di che cosa nutriamo la nostra vita? Se perdiamo la capacità del cielo, cosa pretendiamo di fare in terra?

 

Brano del Vangelo di oggi: s. Matteo  cap. XXII  n. 34/40

E’ Gesù stesso che rispondendo ad una domanda di un dottore della legge volle precisare per tutti che una cosa sola è necessaria, dicendo: “Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente, con tutta la tua vita. Questo è il primo e il massimo dei comandamenti”.

 

LA MESSA

 

INTROITO – Qual è il più grande comando della Legge?

(E’ necessario capire ciò che va messo prima di tutto se si vuole iniziare la vera vita, la nostra Messa).

. La vita è un problema di amore e pertanto è un problema di scelta: si tratta di capire ciò che bisogna mettere prima di tutto.

 

LETTURE – Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore.

. Dio per essere vita dell’uomo, quale veramente Egli è, si è fatto impegno dell’uomo e gli ha detto: ti occuperai di Me! Di che cosa invece gli uomini si occupano?

 

VANGELO – Con tutta la tua mente, con tutta la tua vita.

.Tutto va ordinato e subordinato a questo amore, a questo fine, alla conoscenza di questo Essere Divino da cui viene a noi ogni cosa, che per renderci partecipi di ciò che Egli è si è fatto scopo della nostra vita.

 

OFFERTORIO – Questo è il primo e massimo comandamento.

.La nostra vita è nascosta in Dio e pertanto il vero problema di ogni uomo non è né sociale, né politico, né economico, né morale, ma è di conoscere Dio.

 

CONSACRAZIONE – Il secondo è simile al primo: amerai il tuo prossimo come te stesso

.Questo è il mio corpo, questo il mio sangue sparso

 

COMUNIONE – In questi due comandi sta tutta la Legge e i Profeti.

.Dio ha posto ogni cosa sotto un solo e unico fine: Lui stesso. Se Dio si è fatto fine di ogni uomo, si è fatto fine di tutto l’universo, si è fatto vita di ogni uomo. Non c’è altra vita.

 

Conclusione: Cercate Dio, raccoglietevi in Dio, pensate a Dio, abbiate tempo per occuparvi di Dio, meditate tutte le Parole di Dio, non sprecate il vostro tempo, la vostra vita dietro ciò che dicono o fanno gli uomini, dietro cose che passano, se volete giungere alla vostra vita eterna, alla vostra felicità, alla vostra pace. Non lasciatevi illudere da tutto ciò che possono dire gli uomini per quanto siano autorevoli: dicono sempre niente e tutto il loro tanto correre ed agitarsi è solo rumore che passa senza lasciare niente. Fermatevi e riconoscete chi è il Signore dell’universo, della storia e della vita, riconosceteLo e restate con Lui in tutto.